Domenica 16 settembre 2012 blocco del traffico a Milano con Domenicheaspasso

ambiente, green economy, sologreen, green, Domeniche a spasso, blocco traffico, blocco traffico 16 settembre 2012, blocco traffico milano,calendario blocco traffico milano, calendario Domeniche a spasso, mobilità sostenibile, notizieCon l’arrivo dell’autunno il 16 settembre 2012 a Milano torna l’ormai consueto appuntamento di “Domenicheaspasso“, l’iniziativa che restituisce la città a ciclisti e cittadini.

Il primo appuntamento per il post vacanze di Domenicheaspasso coincide con l’inizio della Settimana Europea della Mobilità sostenibile, che terminerà il 23 settembre 2012. 

L’idea del Comune di Milano è quella di dedicare una domenica al mese alle Domenicheaspasso a tema, tanto che le successive date individuate per il calendario Domenicheaspasso sono il 14 ottobre 2012 in occasione della Giornata nazionale del Camminare ed il 18 novembre 2012.

Come sempre nel corso di Domenicheaspasso potranno circolare le sole vetture espressamente autorizzate mentre il biglietto ATM dei mezzi pubblici sarà valido per l’intera giornata. Previsti inoltre anche facilitazioni e sconti per il noleggio di BikeMi, il sistema di bike sharing in uso nel capoluogo meneghino.

Non mancheranno poi le manifestazioni e le rassegne che avranno il compito di intrattenere i cittadini in quella che èuna vera e propria festa della mobilità sostenibile.

Domenica 16 settembre 2012 blocco del traffico a Milano con Domenicheaspassoultima modifica: 2012-09-04T14:48:56+02:00da justgreenworld

3 pensieri su “Domenica 16 settembre 2012 blocco del traffico a Milano con Domenicheaspasso

  1. domenica devo andare a trovare all’ospedale una parente malata gravemente,arrivo da Bologna con una persona anziana che non può camminare causa tendinite è possibile ottenere un autorizzazione per circolare in auto?

  2. Elisa, il blocco è totale quindi nessuna auto può circolare. Fanno eccezione i soli autorizzati, per ottenere l’autorizzazione bisogna rivolgersi alla Polizia Locale spiegando il motivo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *