Il ritorno del vuoto a rendere, guadagnare con la riconsegna del vetro

vuoto-a-rendere

Dopo anni di oblio ecco ritornare anche in Italia il ‘vuoto a rendere‘, ovvero il rimborso della cauzione in caso di restituzione delle bottiglie vuote. Il beneficio è enorme, basti immaginare che le bottiglie in vetro, plastica o altri materiali possono essere riutilizzate fino a 10 volte prima di essere buttate definitivamente.

Una pratica molto in voga in altri Paesi come Germania, Gran Bretagna, Norvegia, Danimarca e Finlandia ma che in Italia era stata troppo frettolosamente abbandonata negli anni passati. Questo sistema all’estero ha dimostrato che oltre ad assolvere un compito ambientale ne svolge anche uno sociale, in cui i vuoti vengono donati ai clochard che poi incassano le piccole somme dei resi.

In Italia per ora si tratta di una fase sperimentale e per il momento il vuoto a rendere è applicato a bar e ristoranti, così ogni qual volta restituiremo al barista una bottiglia vuota, ci verrà rimborsata la somma pari alla cauzione versata (dai 5 ai 30 centesimi in base alla capacità della bottiglia) al momento dell’acquisto della bevanda in bottiglia.

I locali che in Italia aderiscono al programma del ‘vuoto a rendere’ sono ricoscibili da un simbolo che esporranno al loro ingresso e al termine della sperimentazione che avrà durata annuale, il Ministero dell’Ambiente valuterà l’estensione del sistema anche ad altri prodotti.

Allora forza, avanti con il vuoto a rendere

Il ritorno del vuoto a rendere, guadagnare con la riconsegna del vetroultima modifica: 2017-10-12T11:27:09+00:00da justgreenworld

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*