Avocado come mangiarlo, benefici e controindicazioni

avocado

Contrariamente a quanto si crede l’avocado è un frutto dalle enormi proprietà benefiche, i suoi grassi ‘buoni’ sono infatti un toccasana per il cuore, per dimagrire e addirittua per la fertilità maschile e femminile.

I grassi contenuti nell’avocado sono infatti ‘grassi buoni’ e la polpa ed il seme dell’avocado sono ricchi di vitamina B9, vitamina K1, potassio, vitamina E, vitamina C e carotenoidi. Inoltre il frutto è ricco di folati, fondamentali nella gravidanza, nell’allattamento e nei primi anni di vita. Altro aspetto positivo è il sollievo che dona a quanti hanno una pelle sensibile o pelle secca.

Non tutti però sanno che anche i semi di avocado sono commestibili e contengono ben il 70% degli antiossidanti dell’intero frutto. Per poter consumare il seme dell’avocato, una volta sbucciato è possibile grattuggiarlo su insalate, zuppe, stufati oppure è possibile frantumarlo per poi frullarlo e aggiungerlo a frullati e centrifugati. Se poi preferite le tisane, eliminate la pelle marrone dal seme, sbriciolate metà seme per gli adulti e 1/4 per ragazzi (non superate la dose consigliata) e lasciatelo bollire per 30 minuti, filtrate il liquido e bevetelo nell’arco della giornata.

L’avocado presenta però anche delle rare controindicazioni: è poco indicato nei soggetti allergici al lattice (al pari di banana e kiwi) e in alcuni soggetti può provocare problemi digestivi con insorgenza di gonfiore, produzione di gas, crampi allo stomaco, diarrea, costipazione. Anche il seme di avocado può provocare può provocare stitichezza e problemi gastrointestinali.

Insomma come potete vedere, a parte rarissimi casi, l’avocado rappresenta un validissimo alleato naturale per la salute e la bellezza del nostro corpo. Non abbiate quindi timore a far entrare questo prezioso frutto a pieno titolo nella vostra alimentazione quotidiana.

Avocado come mangiarlo, benefici e controindicazioniultima modifica: 2017-10-10T11:23:42+00:00da justgreenworld

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato ma sarà visibile all'autore del blog.
I campi obbligatori sono contrassegnati *

*